In pratica

Avaria airbag: cosa fare con spia accesa di malfunzionamento

L’Airbag è ormai uno strumento irrinunciabile sull’auto, un dispositivo di sicurezza fondamentale per il guidatore e per i passeggeri. Per questo motivo se la spia di avaria airbag dovesse comparire, è buona norma provvedere subito a scoprire qual è il problema che tormenta la vostra vettura, tanto da mettere fuori gioco l’airbag. In questa guida Vi diremo tutto ciò che è utile sapere in caso di avaria airbag.

Qual è la spia di avaria dell’airbag?

Come riconoscere questa tanto temuta spia di avaria dell’airbag? Nel caso in cui si verificasse qualche malfunzionamento, si potrebbe accendere una spia di colore rosso, illuinata in modo fisso, la quale rappresenta un omino affiancato da un pallone, appunto, l’airbag. Non è difficile che, a seguito di un urto di leggera entità, un piccolo incidente o una collisione lieve, la spia avaria airbag si attivi. Se hai avuto un piccolo tamponamento, e la spia avaria airbag è attiva fissa, il consiglio è quello di affidarsi alla propria officina di fiducia per un controllo e un ripristino del sistema di sicurezza.

La spia dell’airbag deve spegnersi completamente all’avviamento del motore. Talvolta questa spia rimane accesa, ma non necessariamente per un guasto all’airbag, infatti su molti veicoli la stessa spia segnala un malfunzionamento a uno dei pretensionatori delle cinture di sicurezza, quindi controllare che tutte le cinture di sicurezza siano in posizione corretta e ben funzionanti in caso di forte tirata.

Quali sono le avarie che possono riguardare l’airbag?

Come abbiamo detto, per segnalare le avarie dell’airbag, svolgono un ruolo fondamentale i sensori di collisione o di accelerazione montati direttamente nella centralina o come satelliti nella parte frontale o laterale del veicolo. Questi si focalizzano sulla decelerazione improvvisa dovuta all’impatto ed inviano il segnale alla centralina che, a sua volta, provvede all’attivazione del detonatore ed alla conseguente apertura dell’airbag. I sensori airbag dovranno essere verificati anche a seguito dell’impatto, per accertarsi che non siano stati compromessi nell’urto. Nel caso si dovrà provvedere anche alla loro sostituzione oltre a quella dell’airbag.

Spesso dopo urti di non rilevante entità, la spia potrebbe accendersi, e se non si resetta con le procedure ordinarie, è corretto recarsi alla propria officina di fiducia per controllare l’eventuale problema. Un altro caso è quello in cui la spia segnala un malfunzionamento a uno dei pretensionatori delle cinture di sicurezza, quindi è meglio controllare che tutte le cinture di sicurezza siano in posizione corretta e ben funzionanti in caso di frenata di emergenza.

Cosa fare se si accende la spia di avaria dell’airbag?

In questo caso, si possono fare alcuni semplici passaggi per tentare di resettare il sistema in modo automatico:

  • Verificare che al momento dell’accensione del quadro della propria vettura, la spia dell’airbag si accenda assieme alle altre presenti nel display.
  • Girare la chiave nel quadro, senza mettere in moto l’auto, la spia dell’airbag resta accesa per circa sette secondi per poi spegnersi. Nel momento in cui il segnale si è spento, ruotate subito la chiave nel quadro in posizione off e aspettate tre secondi per ripetere l’intera operazione di accensione e spegnimento del quadro per tre volte.
  • Al termine della terza volta, girate di nuovo la chiave nel quadro in posizione on per ripristinare completamente la spia dell’airbag e successivamente mettete in moto l’auto.

Se l’operazione sarà andata a buon fine la spia di avaria airbag dovrebbe restare accesa per qualche secondo per poi spegnersi in modo definitivo, se invece così non fosse, allora è necessario recarsi presso un’officina autorizzata o presso il proprio elettrauto di fiducia per effettuare una diagnosi del sistema e comprendere meglio quale sia il problema degli airbag.

Di solito, se la procedura fai da te non risolve il problema della continua accensione della spia di avaria airbag, non resta che procedere ad un reset della centralina. In questo caso è meglio affidarsi ad un professionista del mestiere per vedere anche il corretto funzionamento dei sensori dell’airbag.

Ci sono dei casi in cui la spia airbag rimane accesa perché è stata effettuata una sostituzione dei componenti aftermarket come il volante o i sedili. In questo caso, per togliere l’inconveniente della spia accesa, sarà sufficiente acquistare delle resistenze da 2.2 Ohm, tagliare i connettori femmina dei dispositivi originali e saldare ai due capi le resistenze avvolgendole con del nastro isolante.

Quanto costa sostituire gli airbag dell’auto?

Un airbag lato guida può costare 200-700 euro o più, solo per la borsa da sostituire, a seconda dell’età, della marca e del modello del veicolo. Invece, gli airbag del lato passeggero, possono avere un costo che varia dai 400 ai 1.000 euro. Quelli laterali a tendina o ad altezza ginocchio sono più rari e il loro prezzo è variabile, ma hanno un costo che si aggira intorno a quello degli airbag passeggeri.

L’operazione completa per la sostituzione degli airbag può essere compreso tra i 1.000 e i 6.000 euro, ma talvolta il prezzo può essere anche superiore. Il costo medio è di 2.500-3.000 euro, sempre a seconda dell’età e del modello del veicolo. La manodopera ha un costo importante, circa 30-90 euro all’ora, che corrispondo a circa un terzo del totale dell’operazione di sostituzione.