News

Cose mica da ridere

La selezione di oggetti di Giulio Scarano. #AllWeNeedisPreloved

Giulio Scarano è il secondo protagonista del progetto All We Need is Pre-loved che mostra quante storie ci sono dietro agli oggetti e come è bello condividerle: per noi, per gli altri e per il pianeta.
Perché, in fondo, tutto ciò di cui abbiamo bisogno esiste già.

Giulio ha scelto 5 oggetti molto importanti della sua storia e li ha messi in vendita per contribuire a un’altra storia molto bella: quella della Fondazione Sicomoro, “Scuola delle Seconde Opportunità”, cui andrà il ricavato della vendita. Per scoprirli, clicca sull’immagine qui sotto.

Abbiamo fatto una chiacchierata con Giulio proprio sul tema della sostenibilità.

Cosa ti ha spinto a scegliere di fare parte del progetto “All We Need is Pre-loved”?
Avendo lavorato per anni in pubblicità – prima in Tv e poi come creator su Instagram – ho usato per tanto tempo la mia immagine e le mie capacità creative per convincere le persone ad acquistare cose.
Negli ultimi due anni mi sono messo molto in discussione, sono cambiate le mie priorità, i messaggi che voglio far passare e anche il mio rapporto con “le cose” è mutato molto. Ora sono più consapevole dell’impatto che posso avere su chi mi dedica la sua attenzione e questo progetto mi è subito sembrato in linea con il mio modo di essere in questo momento.
E poi adoro Orietta Berti 🙂

Perché è importante sostenere la sostenibilità?
Il concetto di sostenibilità è apparentemente recente ma si evolverà sempre di più nel tempo e nasce dall’esigenza di assumerci la responsabilità del modo di vivere che abbiamo ereditato senza farci tante domande.
È il momento di rendersi conto che ogni nostra azione ha una conseguenza, non si può più far finta di niente, e credo che proprio la consapevolezza di percepirsi come parte della natura sia l’unica vera chiave per il cambiamento.

Qual è la cosa più green che hai fatto?
Mangiavo carne quasi tutti i giorni, ero il king del barbecue con tanto di traversa col mio nome e attrezzi professionali. Adesso ne ho limitato tantissimo il consumo (circa due volte al mese) e ho scoperto che riesco a vivere anche senza prosciutto crudo.

3 azioni sostenibili del tuo quotidiano
Uno – Compro prodotti con meno packaging possibile, come frutta e verdura sfusi.
Due – Faccio bene la raccolta differenziata. Sembra banale, ma una volta se entro i primi 5 secondi non riuscivo a capire dove andasse smaltito qualcosa lo buttavo nell’indifferenziato. Adesso sono meno pigro, leggo bene le etichette o cerco su internet le informazioni che mi servono.
Tre – Amo il caffè e, per evitare di dover smaltire tante capsule, sono tornato ad usare la cara vecchia moka. E poi quanto è bello il borbottare caratteristico di quando il caffè sta uscendo?

La cosa che ami di più degli oggetti pre-loved
La consapevolezza che sto evitando di alimentare una filiera produttiva con tutti i consumi che ne conseguono e anche la sensazione di aver aiutato qualcuno a liberarsi di qualcosa che gli occupava spazio fisico e mentale.

Hai mai avuto una seconda occasione?
Penso di viverla proprio in questo momento. Sono da poco uscito da un’importante relazione sentimentale durata diversi anni e adesso ho l’opportunità di poter tornare a viaggiare nel mondo da solo 🙂

Grazie Giulio per aver contribuito al progetto AllWeNeedisPreloved che continua anche su Instagram.
E se non vuoi perderti le cose importanti di Giulio e dei nostri ambassador, salva qui la tua ricerca #allweneedispreloved.

SOSTIENI LA SOSTENIBILITÀ insieme a noi.
#SECONDHANDPRIDE #SUBITO