Sport invernali: gli italiani non vanno in letargo

Numeri e curiosità dal mondo degli sport più praticati d’inverno.

“Viva l’Italia, l’Italia che è in mezzo al mare” canta De Gregori, e non si tratta semplicemente di un luogo comune se diciamo che il nostro Paese ha proprio tutto quello che serve per praticare tanti tipi di sport, durante tutto l’anno.
Abbiamo il mare per immersioni, surf, vela, canottaggio; le colline e le montagne per trekking, alpinismo, bicicletta, sci e tanto altro ancora. E, nonostante le preoccupanti conseguenze del riscaldamento globale, dobbiamo ammettere che il clima è ancora piuttosto mite rispetto ad altre zone del mondo.
Ci resta quindi solo l’imbarazzo della scelta.

 

Gli utenti di Subito e lo sport
Da gennaio 2019 ad oggi sono state fatte più di 8 milioni di ricerche per keyword nella categoria sport, indoor e outdoor.
Dalle ricerche che gli italiani fanno sulla nostra piattaforma sembrerebbero preferire la palestra.
Tra le prime cinque keyword più ricercate, infatti, troviamo la palestra  al primo posto, con relative macchine e attrezzi per dedicarsi al training indoor, come tapis roulant e panca , rispettivamente al quarto e quinto posto della classifica.
Seguono però, al secondo e terzo posto, due sport che si praticano all’aria aperta e prendono sempre più quota (in tutti i sensi): sci e bicicletta.

A proposito di sci e sport invernali
Il 26 ottobre ha preso il via la Coppa del Mondo di sci alpino 2019/2020, hanno riaperto gli impianti a Solda, in Alto Adige, e a Breuil Cervinia, in Valle D’Aosta, e intanto ci si prepara per la seconda tappa della Coppa del Mondo di Big Air che si terrà a Modena i primi di novembre.

 

Cos’è il Big Air?
Il big air è una disciplina sportiva nella quale gli atleti realizzano ampi salti ed evoluzioni lanciandosi da una rampa con snowboard, sci, skateboard o moto da cross.
Il big air è stato introdotto per la prima volta all’interno dei campionati mondiali di snowboard nel 2003, anche se nel 2001/2002 già si disputava la relativa Coppa del Mondo.
Nel 2018 ha fatto il suo debutto olimpico ai Giochi di Pyeongchang.
Per praticare questo sport occorre tanto allenamento, uno snowboard (o un paio di sci) ed un pizzico di follia.

Nella Top Ten delle ricerche relative agli sport invernali lo snowboard è al secondo posto dopo gli sci e subito prima di “sci alpinismo”, “sci freeride” e “sci fondo”.

Sia l’alpinismo che il freeride si praticano fuori da impianti e piste attrezzate, sulla neve fresca, e per la risalita spesso si scelgono le ciaspole (che troviamo al nono posto della nostra Top Ten).
Queste ricerche ci fanno capire che gli italiani amano vivere le montagne e la neve, non solo tra il rifugio e lo slittino ma anche in un modo nuovo, sempre più dinamico e creativo.

Che tu scelga il big air, il freeride, l’alpinismo o anche se, semplicemente, stai pensando di imparare a sciare, ricorda sempre di metterti prima di tutto in sicurezza:

  1. assicurati di indossare scarponi adeguati
  2. indossa il casco
  3. gli occhiali non sono un vezzo, possono salvarti la vista
  4. proteggi mani e polsi con guanti adeguati

E non dimenticare di divertirti e immortalare il momento, come ci insegnano gli atleti della nazionale italiana di snowboarding vale la pena portare sempre una action cam  (con gli adeguati supporti).