Revisione auto

Tutte le novità 2019 che devi assolutamente conoscere.

Sai che arriverà il momento in cui anche tu dovrai affrontare la revisione? 

Stai pensando di comprare un nuovo mezzo di trasporto e stai valutando tutte le spese che dovrai sostenere (tra cui la revisione)? 

Se non hai le idee chiare su cosa sia, quando, dove e perché dovrai farla, ti aiutiamo noi.

 

Cos’è la revisione auto e perché farla?

La revisione auto è un controllo periodico obbligatorio, stabilito dalla legge per garantire che sulle strade italiane circolino veicoli sicuri, in buono stato di manutenzione e che rispettino le norme sull’inquinamento

La Motorizzazione Civile richiede che questo controllo venga effettuato: 

  • su tutti i veicoli  
  • da meccanici autorizzati 
  • con cadenza periodica.

Chi non sottopone la propria auto alla revisione periodica stabilita per legge rischia di incappare in multe piuttosto salate e sanzioni. Vuoi sapere quanto salate? Continua a leggere qui sotto.

 

Cosa devono controllare i meccanici autorizzati durante la revisione?

Innanzitutto effettuano  l’identificazione del veicolo tramite targa e telaio.  

Poi devono controllare tutto l’impianto frenante (freni, pastiglie, dischi) e lo sterzo, che sono fondamentali per garantire la sicurezza in strada.

Verificano che le condizioni del veicolo permettano al conducente di godere di una buona visibilità, quindi controllano i vetri, gli specchietti e il funzionamento dei tergicristalli, ma anche l’impianto elettrico per luci di posizione, fari, luci di retromarcia, ecc.

Il corretto funzionamento dell’impianto elettrico è importante anche per i dispositivi di sicurezza; durante la revisione i meccanici devono controllare anche il clacson e le cinture di sicurezza (anteriori e posteriori). Vanno inoltre controllati: il telaio, lo stato di usura degli assi e le sospensioni, i rumori e i gas di scarico. 

 

La revisione va fatta per tutti i veicoli?

La risposta a questa domanda è si. Tutti devono fare la revisione, ma la revisione non è uguale per tutti. 

La prima distinzione va fatta tra auto nuove e auto usate

Ipotizziamo che tu stia cercando un’auto da acquistare su Subito; se l’auto che sceglierai di acquistare sarà nuova (si, su Subito si trovano anche auto nuove e a chilometro zero) dovrai effettuare la prima revisione solo a quattro anni dall’immatricolazione dell’auto. Se dovesse essere un’auto usata a conquistare il tuo cuore, dovrai far controllare il veicolo trascorsi due anni dalla data dell’ultima revisione. Quindi non dimenticare di chiedere date e scadenze al precedente proprietario dell’auto.

 

La scadenza dei due anni è valida anche per: 

 

Devono fare la revisione dopo un anno invece:

  • i veicoli che posseggono un numero di posti maggiore di nove e sono destinati al trasporto di persone
  • taxi, vetture adibite al noleggio con autista, e tutti i mezzi per il trasporto di cose o per usi speciali con massa superiore ai 3.500 kg (in pieno carico)
  • gli autobus, autocaravan e rimorchi (di peso superiore ai 3.500 kg) 
  • le autoambulanze e le vetture atipiche

 

I veicoli bifuel e GPL devono solo sostituire le bombole ogni 10 anni. In concomitanza al cambio delle bombole è previsto un controllo anche di tutte le altre componenti del veicolo. Tutto ciò è possibile perché l’impianto dei veicoli GPL ha delle elettrovalvole che, in caso di incendio o di incidente stradale, mettono in sicurezza la vettura.  

 

La frequenza con cui vanno controllate le auto a metano varia tra un periodo minimo di 2 anni e un massimo di 5, secondo la tipologia delle bombole a metano montate sul veicolo e la normativa a cui sono omologate.

 

Se non ricordi quando hai effettuato l’ultima revisione inserisci la targa del tuo veicolo qui per sapere se è ora di passare dal meccanico…

 

Anche le spese sono diverse

 

È chiaro che trattandosi di interventi diversi cambiano anche i costi per la revisione. 

Per la revisione standard, quella che devono effettuare la maggior parte dei veicoli dopo 2 o 4 anni, il costo totale si aggira tra i 45,00 ed i 67,00 euro. I costi sono inferiori se scegli di rivolgerti alla Motorizzazione o ad un’agenzia ACI (tra i 45,00 e i 63,00 euro) e aumentano se scegli di rivolgerti a centri di revisione e officine autorizzate (poco meno di 67,00 euro).

La revisione dei veicoli a GPL o a metano va effettuata più raramente ma richiede costi piuttosto elevati. L’intervento per la revisione di un veicolo a GPL va dai 300,00 ai 500,00 euro. Per i veicoli a metano il costo della revisione oscilla tra i 150,00 e i 500,00 euro, secondo il numero di bombole installate sul veicolo. 

 

Come si prenota la revisione?

 

Se vuoi prenotare la revisione per la tua auto presso la Motorizzazione Civile devi: 

– prenotare per tempo il check del veicolo

– presentare la carta di circolazione del veicolo

– inoltrare la domanda sul modello TT2100 (si trova online o presso gli uffici della Motorizzazione          Civile)

– versare 45,00 euro sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri e allegare la ricevuta di pagamento al resto della documentazione.

 

Se invece vuoi prenotare la revisione presso un’officina autorizzata, ti basterà contattare una delle officine autorizzate dalla Provincia e recarti in loco il giorno stabilito. 

 

Le novità 2019: il certificato di revisione

 

Dal 31 marzo 2019 il proprietario del veicolo deve disporre di un certificato di revisione.

Sai cos’è il certificato di revisione? È un documento che deve riportare:

  • numero di identificazione e categoria del veicolo
  • luogo e data in cui è stata effettuata la revisione
  • targa del veicolo e simbolo dello Stato di immatricolazione
  • lettura del contachilometri al momento del controllo (per la manomissione del contachilometri sono previste sanzioni)
  • il risultato del controllo, con eventuali problemi individuati e livello di gravità
  • la scadenza del certificato di revisione
  • i dati identificativi del responsabile dell’intervento sul veicolo.

I centri autorizzati, l’ACI e la Motorizzazione, al termine del controllo, sono obbligati a rilasciare al proprietario del veicolo il certificato di revisione.

Tutti i dati raccolti durante la revisione del veicolo devono essere registrati e disponibili online sul portale dell’Automobilista.

 

Cosa accade se non fai la revisione?

 

Se vieni sottoposto ad un controllo e il tuo veicolo non è in regola con la revisione puoi avere una multa che va dai 155,00 ai 625,00 euro. Inoltre devi sapere che, se la mancata revisione viene riscontrata in autostrada, il tuo veicolo può essere sottoposto anche al fermo amministrativo

Sbagliare è umano ma perseverare è diabolico, quindi se, dopo aver ricevuto una multa per mancata revisione, continui a circolare senza revisione ti becchi una multa che può andare da un minimo di 1.842,00 euro a 7.369,00 euro e rischi il fermo amministrativo per 90 giorni. 

In caso di reiterazione della violazione viene confiscata la vettura.

In quel caso cammina e rifletti, ne hai bisogno.