Rinnovo patente

Cosa fare, quando farlo e a chi rivolgerti.

Prima di pensare se acquistare o no una nuova auto, hai controllato che la tua patente non stia per scadere?

Molti automobilisti sono piuttosto confusi sull’argomento “rinnovo patente”. 

Ogni quanto va rinnovata? Come si rinnova? Quanto costa il tutto?

Tu che segui i nostri consigli sulle pratiche auto non avrai problemi a ricordarlo.

 

La patente è un documento molto importante che ha una data di scadenza; chi non possiede la patente (o ha la patente scaduta) non può guidare.

 

Ogni quanto va rinnovata la patente di guida? 

Questo documento va rinnovato in base a:

  • età della persona
  • tipologia di patente

Esistono diverse tipologie di patente e non tutte vanno rinnovate con la stessa cadenza (frequenza?). Nella tabella che segue abbiamo raccolto tutte le indicazioni che ti occorrono per capire quando scade la tua patente e come ricordare quando devi rinnovarla.  

Le patenti di tipo A e B seguono gli stessi criteri per il rinnovo:

le persone con meno di 50 anni devono rinnovare ogni 10 anni. Quelle che hanno tra i 50 e i 70 anni devono rinnovare la patente ogni 5 anni e chi ha più di 70 anni deve rinnovare il documento ogni 3 anni. Questo accade perché l’idoneità alla guida, attestata dalla patente, è legata anche ad una serie di caratteristiche fisiche che con il tempo mutano. 

Invecchiando, per esempio, la vista può non essere più la stessa. 

Quindi la patente di tipo C va rinnovata ogni 5 anni se hai meno di 65 anni e ogni 2 anni se hai  superato i 65 anni; la patente di tipo D, quella che abilita alla guida di autoveicoli per trasporto di persone con numero di posti superiori a 9, deve essere rinnovata ogni 5 anni se hai meno di 60 anni ed ogni anno se hai più di 60 anni.

La patente E segue i criteri  della patente a cui è associata e la patente speciale è soggetta alle valutazioni di una commissione medica che esamina lo stato di salute del guidatore, anche se, generalmente, va rinnovata con cadenza quinquennale.

 

Secondo quanto stabilito dall’articolo 7 del decreto legge del 9 febbraio 2012, da gennaio 2013, la data di scadenza delle patenti A e B coincide con il giorno del proprio compleanno.

Ciò vuol dire che al primo rinnovo che effettuerai (se dal 2013 non ce n’è stato ancora bisogno) la nuova data di scadenza della tua patente coinciderà con la data del tuo compleanno. 

 

Cosa devo fare per rinnovare la patente?

 

La patente può essere rinnovata presso: la Motorizzazione Civile, un ufficio ASL, una delegazione ACI o una scuola guida. 

Il procedimento di rinnovo della patente consiste principalmente in 2 fasi: una parte burocratica e una parte legata alla visita medica.

Prima della visita medica ti consigliamo di:

  • effettuare i versamenti per i 2 bollettini, quello al Ministero dei Trasporti e quello per l’imposta di bollo  (ricorda che ti occorrerà anche una copia di ogni bollettino pagato) 
  • recuperare la patente da rinnovare
  • accertarti che il documento d’identità sia a posto
  • accertarti di avere la tessera sanitaria (il codice fiscale) 
  • farti due fototessere.

 

Per ottimizzare i tempi puoi rivolgerti direttamente ad una scuola guida, che ti seguirà passo dopo passo, in tempi generalmente più brevi ma a volte con costi più elevati.

Diversamente, ti consigliamo di prenotare la visita medica presso le strutture autorizzate (di cui ti abbiamo parlato all’inizio di questo paragrafo) mentre sistemi tutte le “scartoffie”; a questo punto non ti resta che presentarti alla visita medica, con tutta la documentazione, il giorno prestabilito.

La nuova patente ti arriverà direttamente a casa al massimo entro 15 giorni dopo la visita medica. In attesa della nuova patente di guida potrai circolare, senza problemi, con il certificato che ti rilascia il medico che ha effettuato la visita.

 

Quanto costa il rinnovo della patente?

 

Il costo per il rinnovo della patente di guida è variabile; se scegli di rivolgerti ad una scuola guida il costo totale supererà di sicuro i 100 euro.

Se sceglierai invece di rivolgerti ad un’ASL il costo totale del rinnovo oscillerà tra i 70 e i 95 euro. Vediamo nel dettaglio.                                                                                           

I due versamenti ti costeranno in totale 26,20 euro: il primo di 10,20 euro sul c/c 9001 intestato al Ministero dei Trasporti e il secondo di 16 euro sul c/c 4028 come imposta di bollo. 

La visita medica all’ASL costa circa 25 euro più il pagamento dei diritti sanitari che variano da regione a regione e vanno da un minimo di 20 ad un massimo di 50 euro.

 

Cosa succede se vado in giro con la patente scaduta?

 

Se vai in giro con la patente scaduta rischi una multa che va dai 155,00 ai 624,00 euro, la sospensione della patente e, in caso di incidente, l’assicurazione non è tenuta a coprire alcun danno. 

 

E ti assicuriamo che è molto più impegnativo e dispendioso recuperare la patente dopo la sospensione che rinnovarla. 

 

Se proprio insisti a voler andare in giro con la patente scaduta, puoi sempre optare per una bella microcar (che si guida anche senza patente), una bicicletta o un monopattino.

Anche se, a questo punto, la soluzione migliore per te ci sembrano le care, comode, affidabili scarpe da tennis.

Cosa vuoi di più?