In pratica

Valvola termostatica auto: come funziona, manutenzione, sostituzione

La valvola termostatica dell’auto è parte integrante del circuito di raffreddamento ed è un pezzo importante per il corretto funzionamento dell’unità motoristica. È importante conoscere come funziona, la sua manutenzione e all’occorrenza sapere come sostituirla. Quindi in questa guida vi facciamo vedere tutto ciò che contraddistingue questo campo dell’automobile e non solo.

Cos’è e come funziona la valvola termostatica auto?

In questo caso ci viene in supporto il nome, la valvola termostatica è un termostato che si attiva o meno a seconda della temperatura del motore dell’auto. Una volta che il motore dell’auto viene acceso, quest’ultimo necessita di arrivare a una temperatura alta per poter funzionare come si deve.

Così funziona per ogni tipologia di auto, ma senza un modo di impostare la temperatura il motore arriverebbe a temperature troppo elevate, e questo porterebbe a danni molto gravi, come ad esempio la fusione della guarnizione della testata.

Per fare in modo che questo tipo di problemi non si presenti, viene montato il circuito di raffreddamento, ovvero sia un insieme di tubi e pompe attraverso i quali passa il liquido refrigerante (composto anche da azoto), che percorrendo il motore da parte a parte consente di mantenere costante la temperatura. Ne è un esempio l’indicatore della temperatura dell’acqua, che non supera quasi mai i 90 gradi.

Questo perché il calore complessivo arriva a una temperatura tra gli 80 e gli 85 gradi, quando si attiva la valvola termostatica. Questa, sentendo il calore, si apre e lascia uscire dal contenitore il liquido refrigerante che si inserisce per tutta la lunghezza del motore, mantenendo costante la temperatura.

Grazie a quest’azione infatti per lungo tempo vengono mantenuti gli 80 – 85 gradi centigradi. Ci sono altresì situazioni più complesse in cui la sola azione della valvola termostatica non è sufficiente a tenere sotto controllo il calore dell’auto. P

er fare un esempio: quando fa molto caldo e, si è fermi nel traffico oppure l’auto è molto sotto sforzo. In questi casi si attiva anche una ventola di supporto che, come un phon per capelli, prende l’aria calda e la getta fuori dall’auto, in questo modo contribuisce al rapido raffreddamento del motore.

Cosa succede se si blocca la valvola termostatica auto?

La valvola è un pezzo molto semplice dal momento che è un termostato. Tuttavia, per quanto non complessa sia la sua meccanica, ciò che conta è il suo funzionamento, da lei dipende molto della vita del motore. La valvola potrebbe bloccarsi o danneggiarsi in due frangenti: il peggiore fra i due, la valvola non si apre e il liquido refrigerante non entrerà mai in circolo nel motore.

In questa ipotesi il motore continuerà a diventare sempre più caldo raggiungendo le temperature di guardia, che sono segnate in rosso nella zona dell’indicatore della temperatura dell’acqua. Nel lungo periodo un calore così intenso nel motore porterà a rompere o fonder pezzi fondamentali. Il primo a essere coinvolto in genere è la guarnizione della testata, che con un calore eccessivo tende a rovinarsi. La testata è la scatola che contiene i pistoni che fanno girare il motore.

Con la guarnizione rotta l’aumento di calore diventa maggiore, e l’auto si andrà a surriscaldare in tempi molto brevi. In questi casi la sola azione delle ventole risulta inefficiente e il motore potrebbe presto essere completamente da buttare.

Nella seconda ipotesi invece la guarnizione della testata rimane sempre aperta, anche a motore freddo. Se alle basse temperature viene iniettato del liquido refrigerante il motore non ha praticamente la possibilità di riscaldarsi quindi può rimanere acceso quanto tempo vogliate, non arriverà mai a temperatura ottimale.

Per necessità di fatto il motore andrà a consumare molto più carburante per fare in modo di muovere il veicolo. Tuttavia, al di là del consumo, il danno della valvola termostatica sempre aperta risulta essere decisamente minori rispetto a una chiusura permanente.

Quale può essere la causa di un difetto della valvola termostatica auto?

La causa più comune di un termostato permanentemente aperto è un pistone bloccato. Anche la corrosione danneggia il termostato e può portare ad un difetto. Occasionalmente anche un oggetto estraneo inceppa il termostato aperto in modo che non possa più chiudersi quando si raffredda. S

e la piastra a molla del termostato è sostenuta non solo dal termostato stesso, ma anche dall’alloggiamento del termostato, spesso accade che i supporti sull’alloggiamento si rompano, in modo che il pezzo si blocchi solo allentando il flusso dell’acqua di raffreddamento.

Con il tempo, anche la guarnizione all’interno dell’elemento di espansione perde, permettendo alla cera, che è il materiale di espansione vero e proprio, di fuoriuscire. Di conseguenza, l’elemento non ha più abbastanza cera per espandersi e il termostato rimane chiuso. Per i termostati controllati tramite mappa, la causa più comune è un attuatore elettrico difettoso. Con il tempo, può capitare che l’acqua di raffreddamento entri nell’attuatore, paralizzandolo.

Come si effettua la manutenzione della valvola termostatica auto?

Per garantire il massimo della vita al vostro motore e per verificare il corretto funzionamento della valvola termostatica bastano alcune accortezze. Prima di tutto, meglio controllare la temperatura dell’acqua sul cruscotto che deve essere sempre intorno agli 80 – 85°.

Quanto più la lancetta resta costante nel tempo, meglio sta funzionando il termostato. Un altro metodo più efficace consiste nel toccare con mano. Prima di agire meglio procurarsi un paio di guanti protettivi per non ustionarsi. Aprite il cofano della macchina e appoggiate una mano sul manicotto superiore facendo attenzione a non toccare le parti in metallo roventi.

Se la valvola funziona bene il manicotto rimane freddo per poco per poi riscaldarsi velocemente. Se invece il manicotto resta tiepido allora la valvola rimane sempre aperta; al contrario se il manicotto non si riscalda ma vedete la temperatura dell’acqua salire dal cruscotto oltre il livello di guardia arrivando fino alla zona rossa allora la valvola è costantemente chiusa.

La manovra di sostituzione della valvola termostatica è un’operazione semplice, ma meglio affidarsi a professionisti. Prima di tutto, dovete togliere il tappo del radiatore o del tubo di espansione e attaccare il tubo del liquido di raffreddamento. Scollegate il radiatore dal motore e quindi togliete anche il termostato. Inserite il nuovo termostato, ricollegate i tubi e infine reinserite il radiatore. Prima di montare la valvola ricordate di inserire il nuovo liquido refrigerante dopo aver rimosso quello vecchio.

Quanto costa sostituire la valvola termostatica auto?

Il costo medio per la sostituzione di un termostato guasto è compreso tra 150 e 200 euro. Il costo della manodopera è stimato tra 110 e 150 euro, mentre i pezzi di ricambio hanno un prezzo tra 30 e 60 euro.