Motori

Un viaggio a misura di bimbo

Al via il bonus bebé e dal 6 marzo attenti alle multe.

Per chi è stato bambino negli anni 70 e 80, l’automobile era una grande avventura.

Niente cintura, l’airbag era un oggetto sconosciuto e i nostri seggiolini erano le ginocchia della mamma, quando andava bene.

Il gioco preferito era indovinare le targhe, rigorosamente seduti in senso inverso alla marcia, con un sacchetto pronto all’evenienza per eventuali smottamenti di stomaco.

Amarcord, vero? Ma anche tanti pericoli. Fortunatamente le cose sono cambiate e ora le automobili sono decisamente a misura di bambino, con l’obiettivo sicurezza in primo piano.

Per questo motivo a partire dal 20 febbraio il governo ha stanziato un bonus di 30 euro per l’acquisto (o l’eventuale rimborso) di un dispositivo anti – abbandono, obbligatorio dal 7 novembre 2019, ma sanzionabile dal 6 marzo 2020.
Se non volete cambiare il seggiolino, è possibile acquistare dei dispositivi esterni, universali e installabili su tutti i seggiolini.
Qualunque sia la vostra scelta, verificate che il vostro dispositivo rispetti i requisiti tecnici e sia conforme alla legge Salva Bebé.

E per quanto riguarda i seggiolini auto?
L’obbligo di utilizzo del seggiolino insieme alla cintura di sicurezza si esaurisce a 12 anni o al raggiungimento del metro e 50 cm di altezza, indipendentemente dall’età.
Il consiglio è, però, di non anticipare i tempi utilizzando dispositivi “da grande”, perché è fondamentale seguire il bimbo nelle fasi della crescita. Per fare un esempio, il seggiolino rivolto verso il senso di marcia non è indicato per i più piccoli a causa del peso della testa, pericoloso in caso di frenata brusca o incidente.

Ma se decidiamo di partire con i nostri bimbi, cosa ci serve?
Per i viaggi un po’ più lunghi, soprattutto per chi non ama fare troppe soste, sarà molto utile un frigo per tenere in fresco il latte o uno scaldabiberon per un bel pranzetto in famiglia. E per la nanna, niente di meglio che delle tendine per ripararsi dal sole e una copertina colorata per una dolce nanna al riparo dagli spifferi.

E visto che i giochi con le targhe sono passati un po’ di moda, non ci resta che scegliere tra lettori dvd, play station e morbidi peluche per trasformare il viaggio in un’allegra gita.

Ora non vi resta che decidere la meta e ricordate:

Il più bel viaggio, è quello che non è stato ancora fatto. (Loick Peyron)