Cose

Sassi da giardino: idee per decorare esterni

Davanti a casa disponi di un bello spazio verde e vuoi renderlo ancora più confortevole e attraente? Arredalo con i sassi da giardino. Ghiaia, ciottoli, pietre… Tante sono le varietà di sassi che possono abbellire il tuo giardino e renderlo anche più efficiente da un punto di vista tecnico. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Come scegliere i sassi da giardino?

Partiamo dalle pietre di base, ovvero le più reperibili in commercio e le più versatili: la ghiaia. Quando ne si parla, si pensa sempre ai passi carrai, ma è molto di più questo materiale versatile. Naturale e semplice, si armonizza magnificamente con qualsiasi tipo di pavimentazione, impianto idrico, architettura e anche con qualsiasi altro tipo di sassi da giardino.

Le tipologie di ghiaia

La ghiaia non è altro che essenzialmente dei piccoli pezzi di pietra. È disponibile in molte dimensioni. Può formarsi naturalmente nel tempo per via dell’azione dell’acqua sulla roccia, creando piccoli ciottoli arrotondati, che possiamo trovare su spiagge o in riva a fiumi. In tal caso, presenteranno molte sottili variazioni di colore. Camminandoci sopra, risulteranno più morbidi al tatto.

Può anche essere creata dall’uomo, frantumando artificialmente della roccia: in questo caso i sassi sono più angolari e affilati, di dimensioni variabili, con grani grossi o più fini. Questo tipo di pietrisco tende a essere più monocromatico e meno piacevole al tatto.

Prima di arredare il tuo giardino, considera lo spazio che vuoi destinare ai sassi e l’utilizzo e considerane le dimensioni: se vuoi creare un vialetto di camminamento, la ghiaia a grani fini è l’ideale; se invece i sassi sono solo decorazioni estetiche, allora puoi considerare anche sassi più grossi.

Il tipo, le dimensioni e il colore dei sassi che scegli possono avere un effetto fondamentale sull’aspetto e sulla sensazione del tuo spazio esterno, quindi considera attentamente l’effetto che desideri ottenere, sia esso zen o più moderno.

Credits foto: Unsplash

Come arredare un giardino con sassi?

Di seguito ti forniamo qualche idea, abbinando la ghiaia a pietre e sassi di altro tipo.

Un giardino… naturale: La ghiaia è l’ideale per ottenere un effetto prato naturale, in quanto grazie al suo effetto drenante consente la crescita di erba e fiori di campo, come le margherite. Ciò che conta è posare bene la ghiaia: ovvero prima di versare la ghiaia sul terreno, creare una sottobase di pietrisco, per impedire che lo strato superficiale di ghiaia si muova e che eventuali pietre del sottosuolo emergano rovinando la pavimentazione. Se stai creando un giardino con un budget limitato, la ghiaia è relativamente economica come superficie e, se ben posata, può fornire una base stabile su cui posizionare graziosi mobili da giardino.

Sfrutta l’ombra: Se hai un giardino ombreggiato, può essere difficile evitare che il muschio ricopra la pavimentazione. La ghiaia può essere più funzionale, grazie alla sua natura drenante e al suo movimento costante. Grazie a un rastrello, puoi livellarla con facilità e smuoverla per prevenire il crearsi dell’umidità.

Crea vialetti: Se desideri creare nel tuo spazio verde dei vialetti o dei disegni dalle forme curve, puoi farlo assemblando ghiaia e pietre rocciose più grandi di colore magari più chiaro. Assicurati di fissare al terreno delle bordature da giardino (cinghie o fascette modellabili e piegabili o in legno) per delimitare i confini dello spazio dedicato ai sassi e per mantenere in posizione ghiaia e pietre, senza che invadano l’area verde circostante. Ricordati però che la ghiaia può essere difficile da attraversare, se si indossano scarpe rasoterra o i tacchi, quindi assicurati di posizionare qua e là qualche piastrella, per spezzare la monotonia visiva e facilitare l’accesso.

Credits foto: Unsplash

Abbina i colori: Se hai intenzione di creare un patio adiacente alla casa, quindi uno spazio dedicato al relax e allo svago, gioca con l’abbinamento di colori: puoi realizzare una pavimentazione in ardesia blu, circondata da piccole aiuole di pacciame di ghiaia, o più chiara, per creare un contrasto, o dello stesso colore, per creare l’effetto ottico di galleggiamento e fare apparire più grande il patio. Il pacciame di ghiaia è a bassa manutenzione ed è una soluzione per movimentare gli spazi esterni, creando un legame tra materiali che altrimenti potrebbero essere difficili da armonizzare.

Credits foto: Unsplash

Come sulla spiaggia: La ghiaia è disponibile in molte dimensioni. L’uso di dimensioni contrastanti può dare l’effetto di una spiaggia naturale, adagiando un primo strato di ghiaia molto fine e completando con dei massi rocciosi. Per creare proprio un effetto marittimo (e se il clima te lo consente), puoi completare il giardino con specie di piante tipiche dell’ambiente marino, come l’Armeria marittima o gli eryngium.

 

Credits foto: Unsplash
Credits foto: Unsplash

Riscalda gli ambienti: La ghiaia fine, in particolare quella con un colore caldo e brillante e una consistenza morbida, si adagia sul terreno, creando uno spazio con un carattere tipicamente mediterraneo. Per rendere lo spazio ancora più “caldo”, abbinala ad arenaria e terracotta, materiali che conferiscono calore agli ambienti.

Crea un giardino zen: Di recente, vanno molto di moda i giardini giapponesi. Nella progettazione di un giardino giapponese, i fiumi o i laghetti sono spesso rappresentati da ghiaia fine di colore scuro, con rocce più grandi che fungono da isole. Se vuoi dare un tocco più credibile, puoi arredare con un piccolo ponte di legno sul ruscello. Un’altra idea è creare un giardino d’acqua, con un piccolo stagno circondato da ciottoli e abbellito dai tipici fiori di loto.

Credits foto: Unsplash

Tutela gli alberi ad alto fusto: Se hai deciso di pavimentare il giardino, tieni conto degli alberi ad alto fusto in esso presenti, che potrebbero soffrire la copertura con pietre non drenanti. Grazie alle sue qualità drenanti, la ghiaia intorno al fusto è una buona soluzione: essa infatti consente all’acqua e all’aria di raggiungere le radici, entrambe fondamentali per la salute e la lunga vita dell’albero.

Anche l’occhio vuole la sua parte: Un unico tipo di pavimentazione può essere opprimente e privo di carattere, ma alternare piastrelle di grandi dimensioni a aiuole verdi o di ghiaia può creare un design più interessante visivamente.

Gioca con le dimensioni delle pietre: Non esiste solo la ghiaia fine: un ciottolato alternato a massi di pietra prefabbricata può creare un piacevole contrasto materico, tanto più se anche i colori sono opposti (ciottoli grigio ardesia contro il bianco dei massi), bilanciando la visione d’insieme con piante esotiche. Un tale schema può trasformare un piccolo spazio anonimo o un cortile noioso in uno spazio moderno.