Salviamo insieme il pianeta

Green

Fridays for Future

Cosa c’entra Greta Thunberg con tutti noi.

L’emergenza climatica in questi giorni è più chiara che mai.
Il movimento Fridays For Future è arrivato anche in Italia ed è protagonista delle iniziative della Climate Action Week che culmineranno nello sciopero per il clima di venerdì 27 settembre.

 

Greta Thunberg ha usato parole durissime a New York  per sensibilizzare i potenti della terra sulla necessità di fare subito qualcosa per garantire un futuro ai giovani del Pianeta.
Ma noi comuni mortali, cosa possiamo fare? Che tu abbia deciso di scioperare o meno o scritto lettere di sensibilizzazione al sindaco del paese o al preside della scuola, probabilmente stai già facendo qualcosa, forse senza saperlo.

 

Hai comprato un’auto usata? Hai risparmiato all’ambiente 5,6 tonnellate di CO2, all’incirca quanto ogni italiano ne produca mediamente in un anno.
Hai venduto un divano? 250kg.
Una bici? 69kg.
Una tshirt? Non disperare, sono sempre 7,2kg.

 

Comprando usato, hai potenzialmente evitato la produzione di un bene nuovo, risparmiando all’ambiente le emissioni di CO2 legate all’estrazione e lavorazione delle materie prime di cui è composto.
Vendendolo, lo hai salvato dalla discarica e hai risparmiato i costi ambientali della sua dismissione.
Ogni oggetto ha un “peso” che può essere tradotto in CO2 equivalente.

Co2 per oggetto

Il riuso è un elemento fondamentale dell’economia circolare: non rinunci a nulla, se non alla tua impronta ecologica, che viene praticamente azzerata, almeno per questo aspetto. Se sei qui probabilmente lo hai già fatto o lo farai a breve, quindi, complimenti!

 

Basta così? No, ci sono altre cose fondamentali che puoi fare ogni giorno, come ad esempio scegliere meglio quello che mangi, cercando di contenere il più possibile il consumo di carne e di derivati animali. L’allevamento intensivo è responsabile di una parte enorme dell’effetto serra, per le emissioni di CO2, metano e protossido di azoto che genera. A seconda degli studi, si stima tra il 18% e il 51%.

 

E poi? Puoi fare anche tanto altro: preferire il treno all’aereo, scegliere energia per la tua casa proveniente da fonti rinnovabili, usare i mezzi pubblici o la bici invece dell’auto (quando puoi e se ci pensi bene sicuramente qualche volta puoi) e informare chi ti sta intorno di quali siano le buone pratiche che possono essere messe in atto da ognuno di noi. E certo, continuare a sensibilizzare i potenti della terra, perché ogni gesto, piccolo o grande che sia, conta.

 

Nel 2018 18 milioni di “piccoli gesti” di compravendita fatti solo su Subito hanno portato a un grande risultato: 5 milioni di tonnellate di Co2 risparmiata.
Ecco perché insieme possiamo salvare il pianeta, cominciando anche da un divano alla volta!